Ciao! Siamo felici di conoscerti ♥

Siamo un gruppo di giovani ragazzi e ragazze di Trento. Un po’ di volte in settimana siamo online sulla chat di Youngle per parlare con te di quello che vuoi: paure, sogni, problemi – o anche solo per fare quattro chiacchiere.

La chat di Youngle è anonima, gratuita e dedicata ai giovani dai 10 ai 35 anni.

Per parlare con noi ti basta scaricare la app di Youngle sul tuo telefono, scegliere un nickname, una password e collegarti!

Puoi scaricare la app di Youngle sia su iPhone che su Android. Cerca questa icona qui 👇🏻

 

 

Il progetto TRA-di-NOI Youngle Trento è seguito dalla nostra super Associazione A.M.A. che sostiene e forma noi volontari tramite bravissimi professionisti.

Come nasce il progetto  TRA-di-NOI Youngle Trento?

Per i più giovani l’accessibilità ai servizi (informativi, di prevenzione e di cura) offerti dall’APSS e da altre organizzazioni, sembra limitata nelle sue potenzialità a causa dei canali comunicativi e dei linguaggi non corrispondenti a quelli che loro utilizzano.

L’obiettivo di questo progetto è creare ponti tra bisogni e risorse istituzionali e di privato sociale, attraverso una progetto online e dal vivo inteso come “piazza di scambio” di informazioni e di invio.

Il progetto TRA-di-NOI Youngle Trento punta a costituire, attraverso la metodologia della peer education, un gruppo di giovani volontari che contribuiscano alla gestione di canali web di informazione e di orientamento per i loro coetanei, facendosi portatori di messaggi di promozione della salute e del benessere.

Tali canali web assumono il ruolo di strumento di promozione della salute, contribuendo a garantire informazione, relazioni, salute e benessere per i giovani, attraverso altri giovani volontari formati, così da facilitare la discussione su temi di disagio giovanile e agevolare l’accesso ai servizi presenti, fino ad ora poco utilizzati.

Al contempo, ci proponiamo di intercettare la domanda e il disagio dei ragazzi attraverso strumenti e linguaggi adeguati, per prevenire problematiche derivanti da stili di vita non sani, rendendo visibili i loro bisogni e rispondendo a quelli non ancora soddisfatti.